foto

Le mie nuove nike! I veri intenditori non usano questo tipo di scarpette, dicono che non sono all'altezza della strada e della situazione. Io invece la penso in maniera diversa virgola sono convinto che non è proprio la scarpetta che fa la differenza ma è la testa. Quest'anno sono circa 30 anni che corro, non lo faccio Certamente in maniera costante come i professionisti, da ragazzo ho avuto sicuramente ritmi molto molto alti, oggi invece alla veneranda età di 46 anni, forse tra un po' 47, posso dire di essere un buon corridore, un buon runner! Ormai Comunque il mio giro di corsa si è assestato. Una volta correvo su via Manzoni ma adesso preferisco passare per Calata San Francesco e scendere giù direttamente a via caracciolo. È sempre bello correre vicino al mare e soprattutto in primavera quando l'aria è più gradevole ed il mare e ti riempie il cuore e gli occhi da azzurro. C'è qualcosa che però dentro di me non è mai cambiato nonostante l'età. Ogni volta che corro mi vengono in mente gli allenamenti di canottaggio e quella grinta che piano piano è venuta fuori e che non è mai scomparsa grazie alla quale Nella vita ho potuto fare alcune cose che probabilmente non avrei mai fatto Se non avessi praticato quel tipo di sport. La corsa in ogni caso ti lascia pensare ti permette di concentrarti su te stesso e di calmare le ansie che ogni giorno vengono fuori per i numerevoli motivi. Per quanto mi riguarda la corsa e qualcosa e di unico, un momento nel quale riesco a sentirmi veramente bene perché sento il mio respiro forte, le mie gambe che girano, ed il mio cuore che batte! Si è così, Io sono un runner!